Presentazione

Università della Tuscia​​​​​​
Dipartimento di Economia e dell’Impresa
Scienze Organizzative e Gestionali
Centro Studi sull’Europa Mediterranea

collaborazione con
Archivio Storico della Presidenza della Repubblica
Istituto per la Storia della Democrazia Repubblicana

il sostegno di
Regione Lazio
Comune di Viterbo​​​​​​​​
Provincia di Viterbo
Fondazione Carivit​​​​​​​​
Unindustria Lazio​​​​​​​​

Presidenti della Repubblica
Le istituzioni e i cittadini, l’Italia e l’Europa
Convegno internazionale di studi e mostra multimediale

Aula Magna,Università della Tuscia
Via S. Maria in Gradi, 4
VITERBO, 11-12 aprile 2013

Sull’onda del convegno internazionale svoltosi nei giorni 10-12 marzo 2011 in occasione dei 150 anni dell’Italia unita – Celebrare la nazione. Grandi anniversari e memorie pubbliche nella società contemporanea – che è stato assunto tra le pubblicazioni ufficiali promosse dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni, l’Università della Tuscia e per esso il Centro Studi sull’Europa Mediterranea (www.cssem.org) propongono una nuova tappa del percorso di riflessione su caratteri identitari della nazione italiana e della democrazia repubblicana.
La storia dell’Italia democratica evidenzia con sempre maggiori riscontri documentari il ruolo assunto dai Presidenti nelle vicende della Repubblica e dell’Italia repubblicana. Il tema è stato finalmente “scoperto” anche dagli studi storici ed esso pone al centro della riflessione le trasformazioni culturali e politiche dei costumi repubblicani nel secondo dopoguerra. La recente mostra organizzata dall’Archivio Storico della Presidenza della Repubblica ne è stata una eloquente riprova.
L’orizzonte della ricerca che si prospetta è ampio, contemplando non solo le istituzioni della Repubblica e gli equilibri tra i suoi poteri, ma anche percorsi tra i più innovativi di una effettiva storia culturale della politica: l’uso dei rituali civili e dei simboli nella costruzione dell’identità nazionale, così come le relazioni tra il Capo dello Stato, i cittadini e l’opinione pubblica. Occorre ampliare la gamma delle fonti, accompagnando a quelle ufficiali ed istituzionali la documentazione fotografica, iconografica e audio-visiva.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...