“Un padre di famiglia”: Luigi Einaudi e Giovanni Gronchi tra spazio privato e sfera pubblica

di Elisabetta Girotto

L’intervento propone una riflessione sulla rappresentazione cinematografica di Luigi Einaudi e di Giovanni Gronchi. L’analisi non si limita a restituire un ritratto delle due personalità, si auspica infatti di decodificare i linguaggi e i simboli della propaganda e dell’informazione cinematografica che sempre più nel corso del dopoguerra, e soprattutto negli anni Cinquanta, divengono un efficacie mezzo di comunicazione politica e di pedagogia sociale; dall’altro attraverso lo studio della rappresentazione dei due capi di Stato, si cercheranno di rintracciare cesure, ritardi, continuità che animarono la scena politica e il contesto socio-culturale dell’Italia degli anni Cinquanta. Si propone quindi un percorso che si articola fra la sfera pubblica e lo spazio privato, percorso tutt’altro che lineare e denso di contraddizioni. D’altro canto in egual modo centrale sarà lo studio dei modelli e degli stereotipi che ricorrono nella costruzione mediatica della figura dei Presidenti della Repubblica.

_______________
Elisabetta Girotto,  Doctor Europeus presso l’Università della Tuscia, attualmente post doc Research presso l’Universidade Nova de Lisboa dove sta svolgendo una ricerca sui rapporti fra Stato e chiesa nel corso della transizione democratica in Italia e Portogallo. È stata borsista del programma Marie Curie nel 2009.

Annunci