Il presidente nella Repubblica dei partiti da De Nicola a Segni (1946-1964)

di Alessandro Giacone

La maggior parte degli studi sui settennati presidenziali sono dovuti a specialisti di diritto, che ne hanno esaminato la coerenza rispetto ad una dottrina costituzionale restrittiva. In altri termini, si è soliti parlare di presidenze « corrette » o « scorrette », ingabbiando ogni mandato in una griglia di criteri prestabiliti che prescindono dal contesto storico in cui ciascuno di essi si è svolto. Nel primo ventennio della storia repubblicana, si è assistito ad un progressivo allargamento delle funzioni del capo dello Stato (enlargement of functions) da un modello di sostanziale neutralità (De Nicola) fino a due presidenze interventiste (Gronchi e Segni). La nostra relazione esaminerà in modo trasversale l’evoluzione della funzione presidenziale, isolando una serie di tematiche : l’importanza dell’elezione presidenziale, il dibattito sul governo del presidente, il potere di nomina (giudici costituzionali, senatori a vita, alti funzionari), il ruolo diplomatico e i viaggi in Italia del capo dello Stato.

_________________

Alessandro Giacone ha studiato alla Scuola Normale e all’Istituto di Scienze politiche di Parigi. Dopo aver conseguito l’abilitazione all’insegnamento (agrégation) in storia e in italiano, ha discusso una tesi di dottorato sulla funzione presidenziale in Italia (1946-1964). Dopo aver insegnato all’Istituto di Scienze politiche di Parigi (2002-2005) e all’università della Sorbonne nouvelle, Parigi 3 (2005-2009), dal 2009 è professore associato all’università Stendhal di Grenoble, dove si occupa di storia dell’Italia contemporanea e di storia della costruzione europea. Ha pubblicato :

– Paul Delouvrier, un demi-siècle au service de la France et de l’Europe, Parigi, Descartes & co, 2004.
– (con Bino Olivi), L’Europe difficile, Parigi, Folio Gallimard, 2007.
– (con Dominique Lefrançois), Jean Millier, un hussard de l’architecture, Bruxelles, AntePrima, 2008.
Les Grands Paris de Paul Delouvrier, Parigi, Descartes & co, 2010.
– (con Mimmo Franzinelli), La Provincia e l’Impero. Il giudizio americano sull’Italia di Berlusconi, Milano, Feltrinelli, 2011.
– (a cura di A. Giacone e E. Vial), I fratelli Rosselli : l’antifascismo e l’esilio, Roma, Carocci, 2011.
– (con Leonardo Casalino), Manuale di storia politica dell’Italia repubblicana dal 1946 a oggi, Parigi, Chemins de tr@verses, 2011.
– (con Mimmo Franzinelli), Il Riformismo alla prova. Il primo governo Moro nei documenti e nelle parole dei protagonisti, novembre 1963-agosto 1964, Annali della Fondazione Fetrinelli, 2013.